Torino: Sei straniero? Al San Giuseppe si impara l’italiano (gratis)

Al Collegio di via San Francesco da Paola 23 a Torino ex allievi e insegnanti in pensione gestiscono una scuola serale gratuita per giovani stranieri che desiderano imparare l’italiano

di Marina Lomunno

Se sei straniero studente, lavoratore, professionista, cerchi un lavoro o l’hai perso, desideri apprendere o migliorare la conoscenza della lingua e della cultura italiana anche per preparare l’esame di licenza media al Collegio San Giuseppe di Torino c’è la proposta che fa per te. Riparte nelle prossime settimane la scuola serale gratuita di lingua e cultura italiana curata da un gruppo di volontari, docenti in pensione ed ex allievi del prestigioso collegio torinese dei Fratelli delle Scuole Cristiane, la congregazione fondata da san Giovanni Battista de La Salle.

Il corso – che segue le orme del fondatore che inventò a fine 1600 le scuole domenicali dedicate agli studenti lavoratori –  nasce da una lunga tradizione dell’Istituto torinese di attenzione alle necessità educative e scolastiche  di chi fa più fatica. «Nel 1960»,  spiega Guido Gribaudi, ingegnere in pensione, ex allievo del San Giuseppe e già presidente dell’Associazione degli ex allievi, «a Torino c’era una forte richiesta di disegnatori  e così con alcuni ex allievi mettemmo su una scuola serale per lavoratori, la maggior parte immigrati dal Sud Italia intitolata a fratel Teodoreto. Furono centinaia i giovani che, grazie ai nostri corsi, diventarono disegnatori e impararono la lingua inglese».

Col passare degli anni le ondate immigratorie sono cambiate: ai giovani e alle famiglie italiane giunte dal Meridione sono subentrati gli immigrati extracomunitari, che sbarcano a Torino per studiare soprattutto al Politecnico o alla ricerca di una vita migliore. «Fu fratel Bruno Bordone che nel 2009 ci invitò a riprendere la scuola serale con un corso di lingua e cultura italiana per stranieri che desse anche la possibilità di sostenere gli esami di terza media, le cosiddette 150 ore», spiega Paolo Ripa di Meana, ex allievo, coordinatore dell’Associazione Signum Fidei che favorisce l’approfondimento del carisma lasalliano «La nostra associazione così si è presa in carico di riprendere i corsi serali e di orientarli alle esigenze dei giovani stranieri spesso in difficoltà con la nostra lingua e la nostra cultura».

«In questi anni» spiega Aida Dell’Oglio, già docente al San Giuseppe ed ora insegnante di italiano e cultura generale ai corsi serali «abbiamo avuto allievi africani, sudamericani, filippini, marocchini, egiziani, macedoni, canadesi e australiani: chi di loro frequenta il Politecnico ha una buona conoscenza dell’italiano e necessita di approfondire la grammatica e la nostra cultura, chi invece si trasferisce a Torino alla ricerca di lavoro o già lavora come badante o domestico spesso non comprende la nostra lingua o ha necessità di conseguire la licenza media per cercare un impiego. I nostri corsi quindi si differenziano a seconda delle esigenze».

Per informazioni ed iscrizioni  ai corsi serali si può chiamare al 331.2564957 o inviare una mail a scuolaserale@collegiosangiuseppe.it oppure rivolgersi alla portineria del Collegio in via San Francesco da Paola 23. Il corso, gratuito, ha sede nelle aule messe a disposizione dal Collegio e viene avviato appena si raggiunge un numero congruo di iscritti; le lezioni e si tengono tutti i lunedì e il giovedì dalle 18.30 alle 20.30.

 

FONTE – LA VOCE DEL TEMPO

Leggi anche

Leave a comment